Gruppo di Coordinamento D. lab CS-g

Il prof. Giangrande e la prof. Mortola del Gruppo D. di Coordinamento gestiranno il processo di pianificazione e progettazione strategica sotto il profilo metodologico.

Affinché sia possibile mettere in relazione le proposte emergenti dai diversi gruppi di lavoro (che ora stanno operando in modo sostanzialmente autonomo) è opportuno che essi, all’inizio, facciano riferimento alle “aree di decisione” che sono riportate – con le opzioni progettuali ad esse associate – nella parte finale del documento che ho inviato a tutti lo scorso 21 giugno (Workshop ‘La Città Storica'(2)). Dopo avere selezionate le “aree” più pertinenti alla sua tematica, ogni gruppo dovrebbe analizzare le opzioni più interessanti associate a ciascuna di esse per approfondirle e illustrarle in maggiore dettaglio (per quanto possibile in questa fase ancora iniziale del lavoro). Inoltre dovrebbe valutare se alle “aree” selezionate sia necessario aggiungerne altre. Una volta completato l’elenco delle “aree” pertinenti, il gruppo potrà poi procedere a individuare ulteriori opzioni, da associare sia alle “aree” selezionate tra quelle già identificate nel corso del workshop, sia alle “aree” individuate ex novo.
Ad esempio, il gruppo interessato alla tematica Mobilità e spazi pubblici in ambiente urbano: accessibilità, sostenibilità e vivibilità“,  considererà quasi certamente pertinenti le aree di decisione “Come limitare l’accesso e il transito del traffico motorizzato privato nel CS?”, “Come realizzare una mobilità sostenibile?”,Come potenziare e migliorare il sistema del trasporto pubblico?”, “Come rendere più vivibile il CS per chi lo abita o lo frequenta abitualmente?”, ma forse anche “Come ridurre l’inquinamento?” e “Quali interventi per chi viene quotidianamente nel CS per lavoro, studio, ecc. dai comuni dell’area metropolitana?”. Alcune di queste stesse aree potranno essere considerate pertinenti anche dal gruppo “I percorsi dell’accoglienza” (per esempio, “Come realizzare una mobilità sostenibile?” eCome potenziare e migliorare il sistema del trasporto pubblico?”) ma anche altre aree “Come rendere più sicuri e confortevoli gli spazi del CS?”; forse anche “Come rendere più ‘smart’ il CS? “ e altre ancora più specifiche della tematica.
Tutti i gruppi dovrebbero mandare i risultati via via raggiunti (anche se non ancora definitivi) non solo a Elena Mortola, ma anche a Alessandro Giangrande, in modo da formulare già alcune ipotesi su come procedere.   
Per coloro che volessero collaborare con A.Giangrande si potrà organizzare al più presto una specifica sessione di lavoro del Laboratorio su Strategic Choice, per mettere in grado chiunque di operare, dopo aver compreso i concetti e i metodi che sono alla base dell’approccio.

Leave a Reply

 

 

 

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>