Insegnamento a distanza e partecipazione a distanza

Insegnamento a distanza e partecipazione a distanza sui temi della partecipazione e della sostenibilità ambientale

di  A. Caperna, A. Giangrande, P. Mirabelli e E. Mortola

Il Master PISM (Progettazione Interattiva Sostenibile e Multimedialità) ha svolto in questi quindici anni di attività un ruolo importante di sensibilizzazione dei laureati in Architettura di Roma (Roma Tre e Roma La Sapienza) ma soprattutto di laureati di altre città italiane, europee ed extra-europee nei confronti delle problematiche della progettazione partecipata e della sostenibilità ambientale. Anche la multimedialità è stata un argomento importante di formazione, introducendo all’uso di strumenti di comunicazione multimediale, modellazione 3D, CAD, GIS e Web design. Visitando il sito del Master PISM è possibile accedere a molte lezioni scritte (http://pism.uniroma3.it, http://giangrande.dipsu.ithttp://mortola.dipsu.it).

Il rapporto stabilito fin dall’inizio con molte università europee legate da un’unità di intenti sui temi sopracitati (META University), ci ha consentito di organizzare e partecipare a molti workshop internazionali, circa  due all’anno su casi di studio proposti dalle università di riferimento. Nei primi anni del Master gli workshop si svolgevano prevalentemente a Glasgow, Eindooven e Bruxelles attraverso i progetti IP Erasmus. In seguito hanno avuto molto successo due workshop che si sono tenuti a Roma Tre e presso la Bauhaus di Weimar, il primo incentrato sul caso di studio del recupero dell’Angelo Mai nel Rione Monti a Roma, un complesso salvato dalla “cartolarizzazione” con l’intervento dei cittadini organizzati dalla Rete Sociale Monti. Il secondo workshop sul tema delle residenze universitarie per master e dottorandi si è svolto in parte a Weimar e in parte a Roma.

Sono stati realizzati molti workshop intensivi relativi a casi di studio a Roma, incentrati prevalentemente sull’applicazione di metodi partecipativi, sperimentati con il contributo teorico dei componenti del Laboratorio TIPUS (Tecnologia dell’Informazione per il Progetto Urbano Sostenibile) del DipSU. Citiamo a titolo d’esempio il seminario sul recupero di Valco San Paolo, realizzato con una trentina di studenti e coadiuvati anche da una associazione locale e da attori importanti come i docenti delle scuole e un sacerdote di una parrocchia locale. Citiamo anche il caso del recupero paesaggistico di via del Mandrione e di via Casilina Vecchia, portato avanti, anche in questo caso, con l’aiuto di una associazione locale. Due workshop anno riguardato la proposta di recuparo a cohousing di due edifici scarsamente occupati: una Colonia Marina sul lungomare di Ostia e un ex-Convento nel Centro Storico di Magliano Sabina. Di una certa rilevanza il laboratorio di Progettazione Partecipata, attivato dal XVII Municipio, sulla Rimessa dell’Atac in via Bainsizza a Roma, che rischia di essere venduta a privati. Contro questa scelta comunale i cittadini organizzati in associazioni e rete di associazioni locali stanno preparando una ipotesi alternativa, coerente con Il PRG, su un suo utilizzo prevalentemente pubblico.

Negli ultimi due anni abbiamo sperimentato nuove forme di formazione on-line e di partecipazione on-line. Con il seminario Open PISM del Master PISM abbiamo sperimentato la possibilità di sostituire la formazione in presenza, troppo difficile  a causa del tempo impiegato negli spostamenti, con la formazione a distanza attraverso una piattaforma e-learning messa a punto all’interno del Lab TIPUS. Stiamo sperimentando l’utilizzo di un software per fare partecipazione a distanza. Questi strumenti consentiranno agli amministratori, agli utenti e agli altri operatori interessati di risparmiare tempo e di essere assistiti sul posto durante i loro processi partecipativi. Questo software è stato concepito come un ambiente on-line in grado di offrire supporto alla partecipazione e alla deliberazione, cioè in grado di dare una risposta alla crescente domanda di tecnologie a supporto di complessi processi decisionali,  di potenziare le possibilità di partecipazione dei cittadini, con l’ausilio di strumenti per la finalizzazione delle discussioni e la deliberazione, al fine di fornire un supporto al processo di decision-making. E’ stato pensato  per Enti territoriali (comuni, province e regioni) e per organizzazioni (profit e non profit) .

Nel Seminario Open Pism la didattica avviene solo on-line ed è supportata da una piattaforma e-learning che contiene materiale didattico in lingua italiana e anche in lingua inglese: testi, video-lezioni, esperienze già svolte di progettazione partecipata.
La didattica avviene prevalentemente in video-conferenza. Sono previsti anche incontri in presenza.

La didattica è svolta dai docenti del Master PISM, da esperti che fanno parte della Associazione Culturale PSP “Progettazione Sostenibile Partecipata” e dell’Associazione BIO-URBANISM.
Il seminario dura 3 mesi . I corsi vengono tenuti in teleconferenza una volta alla settimana. Sono previsti Incontri on-line (chat e forum) per avere chiarimenti sui testi proposti o per essere aiutati a sviluppare processi partecipativi.

Il programma del Seminario Open Pism per il prossimo anno prevede
(http://www.pism.uniroma3.it/openpism-2012_1-progettazione-partecipata-on-line/)

  • 17.01.2012, ore 20.00 – Meeting introduttivo al Corso. A cura dei docenti
  • 24.01.2012, ore 20.00 – Lezione 1: Piattaforma e-learning. (Paolo Mirabelli)
  • 31.01.2012, ore 20.00 – Lezione 2: Sviluppo sostenibile. (Antonio Caperna)
  • 07.02.2012, ore 20.00 – Lezione 3: Presentazione di un caso di studio a Roma: “Recupero e rifunzionalizzazione dell’ex-deposito ATAC nel quartiere Prati-della Vittoria a Roma” (Alessandro Giangrande, Elena Mortola e Romina Peritore)
  • 14.02.2012, ore 20.00 – Lezione 4: Progettazione Partecipata. Principi. (Alessandro Giangrande)
  • 21.02.2012, ore 20.00 – Lezione 5: Progettazione Partecipata. Metodi e strumenti (Alessandro Giangrande)
  • 28.02.2012, ore 20.00 – Lezione 6: Progettazione Partecipata:E-participation (Paolo Mirabelli)
  • 01.03.2012, ore 20.00 – Lezione 7: Environmental Design. (Eleni Tracada)
  • 06.03.2012, ore 20.00 – Lezione 8: Bilanci Partecipativi (Riccardo Troisi e Adriana Goni Mazzitelli)
  • 08.03.2012, ore 20.00 – Lezione 9: “Accountability” e partecipazione (Carlo Cellammare)
  • 13.03.2012, ore 20.00 – Lezione 10: Biourbanistica. Basi e Principi (Antonio Caperna,)
  • 20.03.2012, ore 20.00 – Lezione 10: Biourbanistica. (Antonio Caperna, Nikos Salingaros)
  • 27.03.2012, ore 20.00 – Lezione 11: Casi di studio di progettazione partecipata 1(Alessandro Giangrande)
  • 03.04.2012, ore 20.00 – Lezione 12: Casi di studio di progettazione partecipata 2. (Elena Mortola e Fausta Mecarelli)
  • 17.04.2012, ore 20.00 – Lezione 13: Casi di studio di progettazione partecipata 3. (Elena Mortola e Romina Peritore)
  • Leave a Reply

     

     

     

    You can use these HTML tags

    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>